ESCLUSIVA - Pro Vercelli, Germano: "Siamo più forti. Del Bari temo..."

di Diego Fiore
articolo letto 8292 volte
Foto

Un giovane veterano. Non si può che far ricorso a un ossimoro per definire Umberto Germano. Giovane perchè non ha ancora compiuto 25 anni. Veterano perchè, eccezion fatta per una breve parentesi alla Virtus Lanciano, il centrocampista milita tra le file dei piemontesi dal lontano 2011. "Che dire, qui a Vercelli sono a casa", ha commentato in esclusiva per i nostri microfoni, "ora ci aspetta una sfida durissima, siamo in piena lotta salvezza ma per nostra fortuna veniamo da un periodo molto positivo".

E in effetti la truppa guidata da Moreno Longo è reduce da sei risultati utili consecutivi (due vittorie e quattro pareggi). "Sì, mi sento di dire che siamo una squadra diversa da quella battuta 2-0 dai galletti all'andata. Il gruppo è sicuramente più unito. Credo che negli ultimi tempi il nostro ottimo rendimento dipenda dall'atteggiamento in campo più che da ragioni squisitamente tattiche", ha commentato il giocatore, "certo ci sono aspetti su cui lavorare. Dovremmo tirare molto di più in porta, essere insomma più spavaldi nelle conclusioni perchè abbiamo tutte le caratteristiche per farlo. Ci sono però anche tanti motivi per sorridere: lontano dalle mura amiche stiamo facendo molto meglio rispetto alla prima parte del campionato. Complessivamente stiamo rispettando le attese: l'obiettivo stagionale era la salvezza e per la salvezza ora siamo in trincea". Poi un flashback: "Durante il ritiro estivo io ed i miei compagni ci siam subito resi conto che il nuovo mister era molto preparato pur essendo all'esordio assoluto alla guida di una prima squadra. É uno tosto, esigente, che in settimana non rinuncia a fare esperimenti per valutarne la fattibilità".

Ora dunque il Bari. Abbiamo quindi chiesto a Germano se teme un giocatore in particolare dei galletti. "Tutti", ha scherzato, "ma se devo dire un nome dico Brienza. Anche noi però abbiamo le nostre armi ben affilate. Di Emmanuello sapevamo quanto fosse bravo, ma ho l'impressione che quest'anno abbia fatto un bel salto di qualità: ora gli auguro di fare un ulteriore passo in avanti. Tra i giovanissimi c'è poi Palazzi: non mi aspettavo facesse così bene, è davvero un gran giocatore". Insomma, occhio, Colantuono​!

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL'ESCLUSIVA CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOBARI.COM


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI