Perinetti a TuttoBari: "Il Verona ai playoff sarebbe un guaio per le altre"

di Mario Caprioli
articolo letto 9433 volte
Foto

Non è un momento facile per il Bari, reduce da quattro sconfitte di fila lontano dal San Nicola. Per inquadrare meglio il momento dei biancorossi, la nostra redazione ha contattato Giorgio Perinetti, ex ds del Bari, nonchè attuale uomo mercato del Venezia, ormai prossimo alla promozione tra i cadetti.

Buonasera direttore. Come mai il Bari non riesce a decollare?

“Ci sono delle difficoltà. Purtroppo la squadra, soprattutto in trasferta, non ha avuto quella mentalità necessaria per dare continuità ai risultati. Per stare davanti bisogna sempre cercare di fare punti e quindi avere una certa continuità di rendimento. Bisogna sperare di entrare nella zona playoff e poi giocarsela. L’infortunio di Brienza è stato devastante perché è un calciatore di grande qualità”.

Che idea si è fatto sull'organico allestito?

“C’è una rosa di buona qualità. Il Bari dispone di calciatori bravi, soprattutto in avanti. E’ chiaro che quando si cambia allenatore non è mai facile. Colantuono è un allenatore esperto ma subentrare in corsa non è mai facile. Bisogna fare uno sforzo per rimanere aggrappati alle prime otto. Quella barese è una piazza che nei playoff potrebbe incutere un certo timore alle altre".

C'è un Verona in difficoltà che potrebbe non andare direttamente in Serie A...

“Il ritardo del Verona dalle prime due è preoccupante in chiave playoff. E’ chiaro che se la Spal dovesse salire direttamente e una tra Frosinone ed Hellas dovesse arrivare ai playoff, sarebbe un bel guaio per le altre pretendenti”.

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL'ESCLUSIVA CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOBARI.COM


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI