Sannino a TuttoBari: "Sogliano un fratello. Io con Paparesta..."

di Mario Caprioli
articolo letto 10443 volte
Foto

Dopo il sofferto successo ottenuto sabato scorso con il Vicenza, Sabelli e compagni hanno ripreso la preparazione in vista della complessa sfida del Manuzzi. Per parlare della gara con il Cesena e non solo, la nostra redazione ha contattato Beppe Sannino, ex tecnico di Salernitana, Catania e Chievo.

Buonasera mister. Sabato il Bari affronterà il Cesena di Camplone. Cosa ne pensa di questa sfida?

“Il Cesena è una squadra in salute, ha vinto col Carpi disputando un grande match anche all'Olimpico. Non sarà semplice per il Bari. Io mi auguro che vinca il migliore come sempre. I bianconeri hanno in organico giocatori umili, operai. Hanno preso Cocco che sta facendo molto bene. Nelle ultime gare hanno trovato la quadratura giusta con il 3-5-2”.

A gennaio la società biancorossa ha messo in atto una vera e propria rivoluzione. La condivide?

"A Bari c’è Sogliano che per me è come un fratello. Sean è una persona umile che sa quello che fa. Vuole dare grandi soddisfazioni alla città di Bari. Non credo abbia fatto questa rivoluzione per il gusto di farla, anzi. Ha cambiato tanto per dare maggiore qualità alla squadra. L’attacco è un reparto fortissimo: dispone di gente come Raicevic, Maniero, Floro Flores, Brienza e lo stesso Galano che con una grande giocata ha risolto un match difficile come quello di sabato scorso. E’ chiaro pero’ che bisogna dare del tempo a Colantuono per assemblare la squadra. E’ un grande allenatore, mi rivedo in lui anche perché siamo due tecnici sanguigni”.

Mister, in passato lei è stato più volte accostato al Bari...

“Prima dell’avvento della nuova società, avevo avuto contatti con Razvan Zamfir, ds della precedente gestione Paparesta. Poi con Giancaspro l'estate scorsa c’era stata una chiacchierata ma lui aveva già scelto Stellone prima che arrivasse Sogliano. E' chiaro che si potesse pensare a me, visto il rapporto che ho con Sean. Mi dispiace per come sia andata con Stellone ma il direttore è stato bravo a prendere un tecnico capace come Colantuono. Mi auguro che questa scelta possa dare al Bari le giuste soddisfazioni”.

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL'ESCLUSIVA CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE TUTTOBARI.COM


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI