Colantuono, l'ora dei saluti: ieri il benservito, domani l'ultima conferenza

di Davide Giangaspero
articolo letto 9376 volte
Foto

Ha preferito ieri sottrarsi alle domande più immediate da post gara. L'ennesima sconfitta del suo Bari, questa volta in casa contro l'Ascoli, ha chiuso come peggio non poteva il rapporto con la piazza e suggerito il silenzio. Stefano Colantuono non sarà più l'allenatore dei biancorossi dopo la gara contro la Spal. Il tempo dei saluti, anticipato da un'ufficialità scontata ma inevitabilmente pronunciata dalla bocca del presidente Giancaspro, ha assunto contorni che più mesti non si potevano.

Domani il mister parlerà prima della gara contro la formazione neopromossa in A, chiarendo per un'ultima volta, almeno a Bari, quel che non ha funzionato. Niente play-off, una valanga di incomprensioni con l'ambiente e una squadra mai decollata per davvero. Forse una resa dei conti su ciò che sul serio non ha funzionato. Ormai libero da briglie societarie, è tesi di qualcuno la possibilità che Colantuono parlerà con atteggiamento più franco, non limitandosi ai temi già disquisiti in questi mesi. Un addio, il suo, che meriterebbe forse anche dei mea culpa per quanto non effettivamente prodotto. Chiusa la parentesi professionale, domani l'ultima prova riguarderà semmai la coscienza e l'uomo.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI