Moras risponde alle critiche: "Mie parole travisate, basta zizzania"

di Gianluca Sasso
articolo letto 5881 volte
Foto

Vangelis Moras non ci sta. Al difensore greco non sono piaciute alcune frasi riportate da giornali e tifosi in seguito alla conferenza stampa dello scorso venerdì, alla vigilia della trasferta di Carpi.

Dopo Colantuono, è apparso Moras in sala stampa che, visibilmente contrariato, ha risposto così alle critiche dell'ultimo periodo: "Non ho detto che questa è una città negativa, e tante cose scritte possono provocare malumori nello spogliatoio. Non volevo attaccare la città e i tifosi. Ho sposato questo progetto e so quanto Bari abbia sofferto negli ultimi anni, tra calcioscommesse e fallimento. Ora è il momento di restare tutti uniti. Non bisogna seminare zizzania, e mi riferisco non solo ai giornalisti, ma a tutti".

Il 36enne ellenico è poi tornato sui deludenti risultati delle ultime settimane, rimarcando l'importanza della sfida di domani pomeriggio contro il suo ex Verona: "Ci sentiamo responsabili e sappiamo che siamo i primi a dover restare zitti e pedalare, viste le figuracce rimediate negli ultimi tempi. Domani sarà una guerra, vedremo se avremo le palle!"


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI