Occhio ai sospesi: in uscita sono undici i casi da risolvere

di Redazione TuttoBari
articolo letto 13955 volte
foto di Saverio De Giglio
foto di Saverio De Giglio

Casi in sospeso. In ritiro, ma non certi di restare. Anzi, per qualcuno, la prospettiva dell'addio pare addirittura inevitabile. Nuovi acquisti sì, ma anche cessioni. A Bedollo si intrecciano storie. Come quella dei centrali Tonucci e Moras, titolari nella passata stagione e ora scalzati nelle gerarchie dai nuovi arrivi: quello nuovo di zecca di Masi e quello, fortemente rivoluto, di Capradossi. E non è finita qua perché il Bari reperirà sul mercato almeno un altro centrale. Sempre in difesa, ma sugli esterni, cerca sistemazione l'esperto Cassani. Mentre il futuro del più giovane Scalera resta legato alle dinamiche del mercato se è pur vero che, proprio a destra, il Bari ha già messo gli occhi sul genoano Fiamozzi in attesa del recupero di Sabelli.

Quanto agli altri reparti, difficile che Greco, Basha e Martinho facciano parte a fine mercato, contemporaneamente, della rosa a disposizione di Grosso. Novità sono attese pure in merito alle posizioni delle punte Raicevic e Montini. Il destino di tutti loro, nell'ascensore estivo di partenze e arrivi, resta decisamente incerto. Stessa sorte che caratterizza in questo momento, ma solo in ragione delle future destinazioni, Maniero e Romizi: in uscita, sicuri partenti (compreso il centrocampista, rispuntato a sorpresa a Bedollo ieri, a differenza della punta che resta lontana dai compagni) ma ancora senza una meta definita.


Altre notizie
Mercoledì 19 Luglio
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI