"Caro Bari, per me è difficile..."

di Redazione TuttoBari
articolo letto 6890 volte
Foto

Cara magnifica redazione di TuttoBari, ho scritto le mie riflessioni circa l'attuale situazione del Bari, spero in una vostra pubblicazione a proposito della lettera del tifoso.

Caro Bari per me è difficile… E’ difficile perché, sai, io non sono barese doc, anzi la mia terra natia è una provincia pugliese molto acerrima, la tua peggior nemica allo stadio della Vittoria. Per me è difficile, appunto per questo, riuscire a resistere ai quei maledetti sfottò ogni domenica, continuare ad amarti nonostante tutto. Per me è difficile amarti nonostante la chiarezza non sia più di casa al San Nicola; perché la chiarezza è fondamentale senza di essa non si va da nessuna parte. E’ impossibile riuscirsi a spiegare questo harakiri assurdo, questa ennesima stagione fallimentare, ma soprattutto riuscirsi a spiegare cosa sia realmente successo nello spogliatoio di Trapani, più di un mese fa. Non è facile perché la storia biancorossa non ci aiuta , perché è impossibile non fare paragoni o parallelismi con stagioni precedenti; basti pensare ad un binomio che mi ossessiona la mente Trapani-Genoa. È un accostamento alquanto utopico ma molto reale: due misteri, la chiarezza sempre assente e troppe situazioni simili. Dopo quel maledetto Bari-Genoa il grande Bari inizio la sua ripida discesa verso la cadetteria, aiutata ,a fine stagione, dall’ipocrisia e dalla falsità dei singoli. Da quel maledetto Ottobre 2010 il Bari non riprese più la sua corsa; iniziarono gli infortuni dei pilastri biancorossi (Almiron,Barreto,Ghezzal), il gioco era del tutto assente e l’armonia era ormai un vano ricordo. Dopo quasi 7 anni la situazione si ripete : i Play-Off ormai un miraggio, Brienza e Floro Flores fermi ai box, il gruppo e il gioco definitivamente persi. È difficile, Bari, riuscire a scacciare questi pensieri, vista anche la totale instabilità societaria in questi ultimi anni , per non parlare dei continui cambi di allenatore e sponsor tecnico. Bari ,manca la chiarezza ma hai una certezza: hai 10.000 SEGUACI al tuo seguito che non si stancheranno mai di essere innamorati di te; ed anche grazie a loro che io ho rinnegato la squadra della mia città, cosi come tutte le altre squadre “europee”, ed è soprattutto grazie a loro che mi sono innamorato , nonostante tutte le vicissitudini. L’emozione di vedere la Nord per la prima volta è ancora indescrivibilmente grande, ed è questo che chiunque passi da questa piazza DEVE capire , la Bari non è la squadra, ma … “LA BARI SIETE VOI”, proprio come recitava uno striscione di qualche “meravigliosa stagione fallimentare” fa.

Con affetto, Vittorio Emanuele Cerbino

Scrivi anche tu le tue impressioni, le tue idee e le tue domande sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI