"Caro Bari ti scrivo. Io non mi arrendo..."

di Redazione TuttoBari
articolo letto 7510 volte
Foto

Caro Bari ti scrivo adesso che sei rimasto da solo, adesso che tutti ti criticano, adesso che nessuno spenderebbe un centesimo o una parola di conforto nei tuoi confronti. Ma io vecchio romantico e perdutamente innamorato di  te non mi arrendo, non l’ho mai fatto in tempi  ben più duri figuriamoci ora. Non mi arrendo non soltanto perché  “ ti amo “ ma, anche e soprattutto per i seguenti motivi: Cinquanta punti sono li visibili a tutti in classifica e se sono stati conquistati gli artefici  sono stati tutti coloro che oggi a torto o ragione vengono contestati. Di “ Signori” allenatori ne abbiamo cambiati già tanti (inutile insistere in questa folle corsa ). Un direttore sportivo di questo calibro ce lo invidiano tutti, e un presidente così capace serio e ostinato è un dono piovuto dal cielo. Caro Bari, il problema non sei di certo tu, ma la organizzazione del mondo del calcio in generale che andrebbe azzerata  e  rifondata. Ma la realtà al momento è questa per cui ti prego carissimo Bari, non rimane altro da fare che dimostrare sul campo che quei 50 punti nonostante tutto siano stati conquistati per  inseguire un sogno e per continuare a farlo basterà vincere a Carpi e affrontare con orgoglio il Verona in un San Nicola stracolmo, dove io ci saro’ mescolato tra la folla come un tifoso discreto, come un amante segreto.

Vito Difino

Scrivi anche tu le tue impressioni, le tue idee e le tue domande sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com


Altre notizie
Mercoledì 19 Luglio
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI