"Ecco come onorare la propria maglia"

di Redazione TuttoBari
articolo letto 9480 volte
Foto

A noi Tifosi della BARI calcio (soprattutto quelli datati, cioè di una certa età) non è dato di sapere cosa si annida nel cuore della gestione di una società professionistica e tanto meno dovremmo sforzarci di capire tutti i meccanismi (alcune volte apparentemente incomprensibili agli occhi del Tifoso) che regolano i comportamenti e gli atteggiamenti dell'intero Staff, dal Direttore Sportivo al Magazziniere passando per altre figure professionali sino agli Atleti impegnati sul campo di gioco.
Premessa doverosa per raccontare al nostro Presidente Giancaspro, a cui va comunque dato atto che ha saputo salvare una piazza, la città di Bari, dal fallimento (economico) delle precedenti gestioni, ma che comunque ora dovrà pensare quanto prima alla programmazione di un ciclo calcistico degno di un utenza come 100.000 spettatori/tifosi (tra Stadio e Telespettatori su Sky). La ricetta vincente per centrare il 2° oby? Il successo è sempre nelle cose più semplici e scontate, talvolta ovvie e banali! Si comincia sempre con l' onorare in principio la propria maglia. Ma come si trasmette questa passione?  Da piccoli fans, quando si è bambini/ragazzi con i propri familiari (è bene ricordarselo), coinvolgendo in taluni casi giocatori e addetti ai lavori che negli anni di permanenza in città hanno acquisito la BARESITÁ. È stato il caso di Tovalieri, Protti, Di Gennaro, Iorio, e oggi forse di Micai, Romizi, Tonucci e Galano. Tutto ciò per dire che il vero TESORO della BARI calcio è nelle nostre radici. Presidente Giancaspro, non abbandoni l'idea di utilizzare le nostre risorse locali, saranno sicuramente le più proficue. Bene ha fatto con i Loseto, Armenise, Giusto e De Trizio, ma non si dimentichi dei Lopez, Prayer, Di Gennaro, Frisini, Sciannimanico, Terracenere, Torrente, ed altri ancora che hanno saputo onorare la nostra maglia in ogni stadio d'Italia. Non creda ai dati statistici degli almanacchi, e investa di più nei valori umani del nostro Territorio. BARI e la sua provincia è ricca di TALENTI, nei suoi Atleti e nelle sue figure complementari. 
È lei, n'è un esempio. Lunga vita al Presidente, ma si concentri più nella BARESITÁ per offrire la possibilità di onorare fino in fondo la nostra maglia. Noi Tifosi c'è lo meritiamo,  forse di più di una promozione in Serie A.

ANTONIO PICCININNO

Scrivi anche tu le tue impressioni, le tue idee e le tue domande sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI