SEZIONI NOTIZIE

Storie biancorosse, Corrado Colombo a TuttoBari: "Che cavalcata con Conte verso la A! Andai via perché arrivò Ventura..."

di Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Foto

Una sola annata in biancorosso, con 16 presenze e 3 gol. Corrado Colombo, attaccante quarantenne, ancora in campo nelle serie dilettantistiche toscane, oggi vive a Pistoia. Ma non ha dimenticato quella magica stagione 2008/’09, quando partecipò, da protagonista, alla splendida cavalcata che condusse gli uomini di Antonio Conte alla promozione in A.

L’atleta, in esclusiva ai nostri microfoni ricorda: “Fa sempre piacere parlare di Bari. Arrivai dopo la prima giornata di campionato, e nessuno pensava che avremmo potuto vincere il campionato. Giorno dopo giorno, grazie alla gran mole di lavoro di Conte, sul piano tattico, e del preparatore Ventrone, prendemmo coscienza di poter fare bene. Gli acquisti, a gennaio, di Guberti e Kutuzov completarono l’opera. L’apporto della società, in questo, fu fondamentale. Credo che tutti ricordino il 4-2-4 del tecnico salentino, e la capacità di quel modulo di mettere in difficoltà i nostri avversari. Durante la settimana, ci allenavamo da matti, con il preparatore atletico, una delle persone migliori che io abbia trovato nel mondo del calcio, che ci seguiva in una maniera incredibile.”

Il capoluogo pugliese è rimasto nel cuore della punta: “Non sono più tornato a Bari, e quando i miei figli cresceranno li porterò in Puglia, dove siamo stati benissimo. Fu la mia prima esperienza lontano da casa, in carriera, ed ho solo ricordi bellissimi. L’annata successiva, arrivò Ventura, che mi aveva già allenato a Pisa, con il quale non avevo un gran rapporto. E il club scelse di vendermi. Voglio bene ai biancorossi, e continuo a seguirli. Ma ora conta solo riprendere a giocare, perché vorrebbe dire aver battuto il Coronavirus, che  ha colpito anche mio padre.”

Altre notizie
Martedì 7 Aprile 2020
21:30 Serie C Tommasi: "In C i presidenti vogliono fermarsi per non pagare" 21:00 Serie C Tagliagambe (Pontedera): "Monza e Bari hanno speso troppo, così non c'è equilibrio" 20:30 In Primo Piano Coronavirus - Salgono a 2514 i contagiati in Puglia. L'Iss: "La curva dei contagi sta scendendo". Arrivate 50 tonnellate di DPI, Decaro: "Non voglio che Bari sia senza nonni, state a casa" 20:00 Serie C Reggina, Reginaldo: "Ero sicuro che il presidente non ci avrebbe tagliato lo stipendio. Campionato? Deve essere premiato" 19:30 Serie C All. Reggina: "L'intento è tornare a giocare"
PUBBLICITÀ
19:00 In Primo Piano Quali i calciatori più sostituiti? Scavone comanda la classifica, Simeri-Antenucci preservati da Vivarini 18:30 Serie C Dg Vibonese: "Stiamo pagando regolarmente gli stipendi ma speriamo nell'aiuto del Governo" 18:00 Gli ex L'ex Valdes: "Cassano con personalità già a 17 anni: si faceva rispettare ma parlava solo in dialetto" 17:30 Gli ex Allegretti: "Bari? Buon campionato, ma la Reggina è andata più forte" 17:00 Gli ex Tardelli: "Il calcio deve uscire da solo da questa situazione. Ripresa? A maggio sarà molto difficile" 16:30 News Retroscena ADL: ha minacciato di non firmare l'accordo in Lega. Il motivo... 16:00 In Primo Piano Lamanna a TuttoBari: "Tanti ricordi, che emozione il San Nicola illuminato. Quella vittoria a Vicenza..." 15:30 Serie C Pres. Alessandria: "Hanno già cancellato Wimbledon e c'è chi pensa di tornare a giocare? Resteranno sì e no una ventina di club" 15:00 Serie C Pres. Catanzaro: "Il calcio dovrà ritararsi e darsi una regolata" 14:30 Lettera del Tifoso "Lettera di un tifoso... realista" 14:00 Serie C Capotondi (Vicepres. Serie C): "La maggioranza dei club non vorrebbe tornare in campo" 13:30 News Omonimi in biancorosso: i Colombo. Da Angelo a Corrado, tra infortuni e sfortuna 13:00 In Primo Piano Feola a TuttoBari: "Il pubblico del San Nicola non lo vedi nemmeno in Serie A. Il mio addio..." 12:30 News Cambia il mercato? Unica sessione fino a dicembre... 12:00 In Primo Piano Amoruso: "Giocare? Follia, bisogna fermarsi. Sono tifoso del Bari: sbagliato confermare Cornacchini"