I senatori regalano tre punti di platino a un Bari poco brillante

di Francesco Serrone
articolo letto 5987 volte
Foto

Soffre maledettamente, va sotto per la prima volta tra le mura amiche, riesce a recuperare e, trascinato dai suoi migliori interpreti e da un pizzico di fortuna, porta a casa tre punti pesantissimi. La partita di oggi pomeriggio tra Bari e Marsala è stata forse quella che ha messo più a dura prova le coronarie dei tifosi nell'arco di questa stagione.

I biancorossi avevano un solo risultato a disposizione per poter scacciare le nubi addensatesi dopo la sconfitta nello scontro diretto con la Turris. Una gara non facile quella col Marsala, terzo e imbattuto da sei gare, venuto al San Nicola con la voglia matta di ripetere la stessa prestazione della partita d'andata, terminata 1-1. E i siciliani ce l'hanno messa tutta per rovinare i piani della capolista. Compatto e ordinato il Marsala è riuscito ad inaridire le fonti di gioco costringendo i padroni di casa a ricorrere ai lanci lunghi dalla difesa per provare ad accendere Floriano e compagni. Approfittando di un errore difensivo la formazione ospite è riuscita addirittura a passare in vantaggio facendo passare un brutto quarto d'ora ai supporter biancorossi. Marsala ordinato e compatto ma non in grado di far fronte alla rapidissima ripartenza che ha portato Floriano a siglare il gol del pari in chiusura di primo tempo. Nella ripresa l'inerzia della partita è cambiata nell'arco di pochissimi secondi. Da una papera di Marfella che stava per regalare la rete dell'1-2 si è passati, nel successivo capovolgimento di fronte, al fallo da rigore (ancora Floriano protagonista, ndr) che ha consentito a Brienza di siglare il suo primo centro al San Nicola.

Ma la rete del 2-1 ha avuto un effetto quasi sedativo sul Bari contro un avversario che, nonostante lo svantaggio, ha continuato a fare la sua onesta partita. Un Marsala andato vicinissimo al gol del pari con un bolide da fuori area di Corsino che Marfella con la punta delle dita è riuscito a deviare sul palo. La buona sorte è stata amica del Bari con il pallone che, dopo aver colpito la parte interna del montante, non ha varcato la linea di porta permettendo alla difesa di recuperare. Nella successiva mezz'ora il Bari si è limitato, come spesso gli capita in questo periodo, a provare a gestire il risultato aspettando con ansia il triplice fischio finale. Il gol del 3-1 di Simeri, arrivato in pieno recupero contro un avversario ormai a corto di energie, non nasconde le lacune, a livello di gioco, palesatesi contro un'altra delle squadre meglio attrezzate del girone. Ma questo sofferto successo sul Marsala permette ai galletti di guadagnare tre punti sulla Turris, crollata clamorosamente contro il Messina. I punti di distacco tornano dodici con una partita in più. E questa è la notizia più importante.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy