Floriano e Brienza regalano il successo. Difesa da rivedere. Le pagelle

di Mario Caprioli
Vedi letture
Foto

Il Bari batte 3-1 il Marsala, terzo della classe, e vola a quota 55 punti. Non è stata una gara semplice per i galletti, andati sotto nella prima frazione a causa del gol di Manfrè. Sul finire di tempo la formazione di Cornacchini è riuscita a trovare il pari grazie al solito Floriano. Nella ripresa il Bari ha concluso la rimonta grazie alle marcature di Brienza (su penalty) e Simeri.

Di seguito le pagelle:

MARFELLA 6 Non sempre sicuro ma compie una prodezza quando riesce a deviare sul palo il tiro di Corsino;

ALOISI 5.5 Tanta corsa ma poca precisione. Non impeccabile in occasione del gol ospite;

DI CESARE 5.5 Anche lui entra nel concorso di colpe della rete di Manfrè. Meno attento rispetto al solito;

MATTERA 6 Sbaglia nell’azione che porta al gol siciliano. Positivo in fase di inizio azione;

QUAGLIATA 6 Alterna buone giocate ad altre rivedibili, soprattutto in fase di contenimento;

BOLZONI 6 Positivo in fase di interdizione, meno in quella di impostazione. Quasi stremato a fine gara;

HAMLILI 6 Non la sua miglior gara in biancorosso. Ma da una sua precisa verticalizzazione, il Bari trova il terzo gol;

PIOVANELLO 5.5 Spesso impreciso, poco vivace sull’out destro. Meno brillante rispetto ad altre occasioni;

BRIENZA 6.5 Confeziona l’assist al bacio per Floriano e realizza la sua prima marcatura stagionale al San Nicola;

FLORIANO 7 Il migliore dei biancorossi. Con le sue progressioni in velocità fa ammattire la retroguardia ospite. Segna con un preciso piattone e si procura il rigore del 2-1:

POZZEBON 6 Svolge tanto lavoro sporco. Da una sua pregevole sponda di testa nasce il gol del pari;

SIMERI 6.5 Chiude l’incontro con una precisa conclusione all’angolino basso;

NEGLIA 6 Prova ad allungare la squadra ma non trova il guizzo per risultare incisivo dalle parti di Giappone;

TURI sv

NANNINI sv

CORNACCHINI 6 I cambi, in primis l’ingresso di Simeri, gli danno ragione. Tuttavia il Bari vince grazie alle giocate dei suoi calciatori migliori. Nonostante il punteggio, la squadra mostra ancora una volta grossi limiti sul piano della manovra.