SEZIONI NOTIZIE

Antenucci: "Sono un romantico del calcio. Il Leeds, la A, il 7..."

di Redazione TuttoBari
Vedi letture
Foto

Intervista a Mirco Antenucci sulle pagine nazionali de La Gazzetta dello Sport. L'attaccante spiega la scelta di Bari: "Ho scelto Bari per sentirmi ancora protagonista perché sono un romantico del calcio. In Serie C avrei accettato soltanto Bari, una grande piazza e una società solida quanto ambiziosa. Mi piace soprattutto l’idea di veder gioire tanti tifosi per un mio gol. Una sensazione che ho già provato contro la Paganese, quando ho deciso il match a pochi minuti dalla fine".

Quell'esperienza in Inghilterra, al Leeds... "Gli inglesi hanno una cultura calcistica diversa rispetto alla nostra. Il risultato è un po’ meno importante. Pretendono essenzialmente che venga fuori il cuore dai loro beniamini. Già, accolgono noi italiani con un pizzico di scetticismo. Ecco perché è stato bello andar via tra i cori dei tifosi".

Antenucci torna sulla sua carriera non senza autocritica: "Forse non ci ho creduto abbastanza al momento opportuno. E poi, a un certo punto del mio percorso sono stato etichettato come un attaccante di B, di categoria. Dura fare il salto di qualità. Ma non ho rimpianti".

A domanda sulla possibilità di tornare ancora una volta in A, Antenucci risponde... "Un passo alla volta. Ora sono in C e, con la testa, mi ritengo un calciatore di C. Questo, peraltro, è l’anno più difficile per il Bari. Affronteremo un campionato ostico, particolare, con una sola promozione. Il destino vuole che ritrovi il Catania, sarà la nostra principale rivale per la promozione".

Spiega la maglia numero 7... "Il 7 è stato il mio preferito fin da bambino. E poi, la mia primogenita Camilla è nata il 7 novembre alle sette di sera. Credo in queste coincidenze".


Altre notizie
Giovedì 22 Agosto 2019
16:00 News Abbonamenti, il dato aggiornato: vicina quota 7mila 15:00 In Primo Piano Il ritorno di Valerio Di Cesare. Il Bari ritrova il suo capitano... 14:00 News Allenamenti, la tifoseria organizzata chiama a raccolta i baresi. Il comunicato 13:00 In Primo Piano Dalla tormentata stagione in D all'infortunio al crociato. Bollino, l'ex con voglia di rivalsa 12:00 Lettera del Tifoso "Alcuni aspetti da puntualizzare..." 11:00 Lettera del Tifoso "E se il vero problema fossimo noi?" 10:00 In Primo Piano GdM - Centrocampo, che battaglia. Hamlili e Scavone in pole. Folorunsho e Schiavone... 09:00 News CdS - Schiavone ha quattro occhi: un radar... 08:00 News CdM - Schiavone ha già mostrato il suo repertorio 07:00 In Primo Piano GdS - Tappeto rosso per il Bari. I riflettori però non aiutano. Il Catania, il Catanzaro, la Ternana...
PUBBLICITÀ
01:00 News Pres. Casertana: "Bari? Ho esultato al gol dell'Avellino" 00:00 Lettera del Tifoso "Il gioco del calcio... senza gioco"
Mercoledì 21 Agosto 2019
23:30 News Pink, la seconda amichevole termina in parità 23:00 In Primo Piano Il Bari e gli esordi in campionato: tante vittorie e buoni pareggi. Indimenticabili i gol di Donati alla Juve e Kutuzov all’Inter. L’anno scorso… 22:30 News Doppio allenamento: palestra e tattica a tutto campo 22:00 Copertina Al Partenio sono mancati attributi ed identità. Ora gli abbonamenti non decollano... 21:00 Gli ex Ebagua: "Bari tra i rimpianti della mia carriera" 20:00 In Primo Piano GRAFICA - Cornacchini sfoglia la margherita: 4-3-3, 4-2-3-1 e 4-4-2. Verso Lentini: tre Bari 19:00 In Primo Piano Schiavone: "Mi sento bene, carico per domenica. Quest'anno abbiamo una grossa responsabilità. Ad Avellino..." 19:00 News Tabù Avellino per i De Laurentiis. Anche a Napoli…