Con la Turris stessa difesa. Piovanello o Langella? In attacco...

di Andrea Dipalo
articolo letto 6231 volte
Foto

Suonare la quinta sinfonia e rafforzare un primato che pare già inattaccabile. Il Bari si appresta alla sfida contro la Turris con questi obiettivi. Importanti e alla portata di una squadra capace di vincere le prime quattro giornata di campionato.

Pochi dubbi. Mister Cornacchini pare aver trovato l'assetto giusto. I risultati sin qui conseguiti inducono a pensare che siano poche le perplessità di formazione in vista di domenica, con il tecnico biancorosso che potrebbe riproporre lo stesso undici visto in Sicilia la scorsa settimana. Gli unici dubbi dovrebbero riguardare la mediana e l'attacco, con Piovanello e Langella a giocarsi un posto e il rientrante Floriano che farà di tutto per contendere il posto a Neglia o Brienza, con Simeri che - per caratteristiche e peculiarità - pare certo di un posto dal 1'. Ma qualora il tecnico decida di non rischiare l'ex Foggia, ecco che il tridente sarebbe lo stesso visto all'opera contro l'Igea Virtus.

Per il resto, solito copione. Davanti a Marfella agiranno i più che positivi Aloisi, D Cesare, Cacioli e D'Ignazio, a loro volta coperti a centrocampo da Hamlili e Bolzoni.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy