Cornacchini e quel piacevole rompicapo da risolvere...

di Michele Lestingi
articolo letto 5851 volte
Foto

Il San Nicola è pronto a riabbracciare Roberto Floriano. Smaltito l'infortunio, rimediato nella sfortunata serata di Coppa Italia, l'ala ha buone possibilità di rientrare già domenica, nella gara casalinga contro il Turris. Il ritorno dell'ex Foggia andrà ad aumentare numericamente e qualitativamente il pacchetto offensivo, ma costringerà mister Cornacchini a fare delle scelte. 

Nell'esordio stagionale e nella successiva gara contro la Sancataldese, la scelta è ricaduta su un 4-3-3 disegnato su misura per il trio Floriano-Simeri-Neglia. Risultato? Sette gol realizzati, uno solo subito e partite mai realmente in discussione. Escluso il turnover contro il Bitonto, l'allenatore ha continuato ragionevolmente a puntare su Simeri e Neglia (per un bottino totale di cinque reti) alternando prima Bollino e poi Brienza nelle vesti di trequartista. 

Con il ritorno di Floriano, il tecnico potrebbe riproporre il 4-3-3 ammirato nelle prime due di campionato, magari inserendo Brienza come mezzala sinistra. L'alternativa affascinante sarebbe studiare un 4-2-3-1 a trazione anteriore che possa comprendere i Fantastici 4, scendendo sempre a patto con la rigida regola degli under. Oppure puntare sull'imprevedibilità e la fantasia di un trequartista che possa innescare i due attaccanti a discapito delle frecce offensive. La qualità e l'abbondanza della rosa si presta a mille soluzioni. A Cornacchini il compito di risolvere questo piacevole rompicapo.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy