SEZIONI NOTIZIE

Il campionato di Antenucci: bomber eterno e uomo spogliatoio. È lui il miglior marcatore della Serie C

di Gabriele Ragnini
Vedi letture
Foto

Il suo acquisto in estate aveva fatto presagire ai tifosi un campionato da vertice. Il passaggio dalla Serie A alla Serie C, per un giocatore del suo calibro, è stata la massima prova di forza economica del Bari dell’era De Laurentiis. Mirco Antenucci è, probabilmente, allo stato attuale, il vanto più grande per la città in termini calcistici, perché un numero 9 come lui non si vedeva nel capoluogo pugliese da anni. La stagione disputata fino a qui, guardando i numeri e le prestazioni, lo dimostra pienamente.

I NUMERI – Trentacinque anni. Venti gol nel campionato di Serie C, due doppiette. Già questo basta per definire Mirco Antenucci un bomber eterno, uno di quei professionisti che ogni squadra desidererebbe avere nel proprio roster. È il miglior marcatore di tutti i gironi della categoria, e, oltre ai gol, vanno aggiunti tre assist che lo rendono un attaccante assoluto. Da evidenziare un altro dato strabiliante se si pensa alla sua età: in una categoria fisicamente pesante come la Serie C, Antenucci ha saltato solo una partita, contro l’Avellino.

COSA VA – Disciplinato, determinante, prolifico, a tratti incontenibile. Non bastano mai gli aggettivi di accezione positiva per definire Antenucci. Prima di tutto, data la sua esperienza, è un uomo spogliatoio, un giocatore capace di creare un ambiente gioviale e tenere saldamente il gruppo. La sua abilità tecnica lo eleva sicuramente rispetto alla stragrande maggioranza dei giocatori che scendono in campo in Serie C. In area è assiduamente decisivo, dal dischetto è sempre stato infallibile, non avendo mai sbagliato un rigore. Tuttavia, i suoi gol non si limitano solo ad un’ottima abilità nella fase di finalizzazione; in stagione ha deliziato i tifosi biancorossi anche con reti dalla distanza e acrobazie iconiche, come la rovesciata contro il Teramo. Inoltre, il suo controllo palla gli consente di trainare le azioni offensive dalla trequarti del campo fino all’area di rigore, rendendolo sempre una mina vagante per i difensori avversari.

COSA NON VA – Trovare dei difetti nella stagione di Antenucci è davvero un’impresa ardua. Probabilmente, l’unica cosa che è possibile avvertire in rare occasioni, è una certa mancanza di freschezza e lucidità durante gli ultimi minuti di alcune partite; legittimata comunque dall’elevato minutaggio che l’ex Spal è costretto a sobbarcarsi in campo, venendo sostituito in sporadiche occasioni.

Altre notizie
Martedì 7 Aprile 2020
22:00 Serie C Pres. Gubbio: "Ho chiesto di stoppare il campionato. Farei salire le prime due" 21:30 Serie C Tommasi: "In C i presidenti vogliono fermarsi per non pagare" 21:00 Serie C Tagliagambe (Pontedera): "Monza e Bari hanno speso troppo, così non c'è equilibrio" 20:30 In Primo Piano Coronavirus - Salgono a 2514 i contagiati in Puglia. L'Iss: "La curva dei contagi sta scendendo". Arrivate 50 tonnellate di DPI, Decaro: "Non voglio che Bari sia senza nonni, state a casa" 20:00 Serie C Reggina, Reginaldo: "Ero sicuro che il presidente non ci avrebbe tagliato lo stipendio. Campionato? Deve essere premiato"
PUBBLICITÀ
19:30 Serie C All. Reggina: "L'intento è tornare a giocare" 19:00 In Primo Piano Quali i calciatori più sostituiti? Scavone comanda la classifica, Simeri-Antenucci preservati da Vivarini 18:30 Serie C Dg Vibonese: "Stiamo pagando regolarmente gli stipendi ma speriamo nell'aiuto del Governo" 18:00 Gli ex L'ex Valdes: "Cassano con personalità già a 17 anni: si faceva rispettare ma parlava solo in dialetto" 17:30 Gli ex Allegretti: "Bari? Buon campionato, ma la Reggina è andata più forte" 17:00 Gli ex Tardelli: "Il calcio deve uscire da solo da questa situazione. Ripresa? A maggio sarà molto difficile" 16:30 News Retroscena ADL: ha minacciato di non firmare l'accordo in Lega. Il motivo... 16:00 In Primo Piano Lamanna a TuttoBari: "Tanti ricordi, che emozione il San Nicola illuminato. Quella vittoria a Vicenza..." 15:30 Serie C Pres. Alessandria: "Hanno già cancellato Wimbledon e c'è chi pensa di tornare a giocare? Resteranno sì e no una ventina di club" 15:00 Serie C Pres. Catanzaro: "Il calcio dovrà ritararsi e darsi una regolata" 14:30 Lettera del Tifoso "Lettera di un tifoso... realista" 14:00 Serie C Capotondi (Vicepres. Serie C): "La maggioranza dei club non vorrebbe tornare in campo" 13:30 News Omonimi in biancorosso: i Colombo. Da Angelo a Corrado, tra infortuni e sfortuna 13:00 In Primo Piano Feola a TuttoBari: "Il pubblico del San Nicola non lo vedi nemmeno in Serie A. Il mio addio..." 12:30 News Cambia il mercato? Unica sessione fino a dicembre...