"Questi signori giocano sporco con la nostra dignità"

di Redazione TuttoBari
articolo letto 8776 volte
Foto

Buongiorno gentile redazione innanzi tutto voglio ringraziarvi per l'opportunità di poter esprimere i nostri pensieri nella pagina dedicata. Voglio esprimere tutto il mio rancore misto a rabbia per il teatrino montato ad arte da i due attori nelle persone di Gianluca Paparesta prima e Cosmo Antonio Giancaspro poi sulla mancata ricapitalizazzione della nostra amata squadra già la NOSTRA e lo sottolineo perchè la FC BARI non è solo una squadra di calcio ma rappresenta una regione, una Città, Una popolaziione intera, è un Istituzione regionale oltre la valenza che ha sul terreno Nazionale, e questi signori cosa fanno giocano sporco con la nostra dignità, con la dignità di una popolazione intera, facendo un tira e molla che sta mettendo a dura prova le coronarie di tutti, ricapitalizazzione si ricapitalizazzione no, lasciando aleggiare lo spettro della serie D, io a questa eventualità non voglio nemmeno pensarci mi affido a SAN NICOLA e alla speranza che si faccia qualcosa, non capisco molte cose da ignorante in materia, ma mi chiedo : un imprenditore che si affaccia nel mondo del calcio deve essere consapevole delle difficoltà economiche che essa comporta a maggior ragione che la stessa è in serie B dove si sà che gli introiti sono risicati rispetto alla serie A, poi non voglio fare i conti a Giancaspro ma io credo che ognuno di noi conosce i propri limiti in tutti i sensi, caratteriali, economici, comunicativi, ecc ecc, era il caso di arrivare a questo punto? Non si poteva intervenire prima cercando aiuto o ancora meglio cercando di vendere la società prima di tutto ciò, poi ricordo che all'inizio del suo avvento in società fù visto in compagnia di un suo amico (Amenduni)e che la cosa creò curiosità anche fra chi fà del giornalismo il suo lavoro, ricordo che gli fù chiesto se c'era l'eventualità che lo stesso entrasse a far parte della società e lui (Giancaspro) rispose che poteva essere un eventualità nel caso in cui non ce l'avesse fatta con le sue finanze, lasciando intendere che aveva la forza economica per procedere al momento da solo, e adesso che si è capito che non ci sono le forze economiche altrimenti non saremmo arivati a questo punto il suo caro amico dov'è? Poi mi chiedo ancora i tifosi e parlo dei gruppi organizzati (lettera a parte da parte dei BULLDOG) tacciono!!!! Silenzio essenso in tutti i sensi, non dimenticassero che per molto meno LA FAMIGLIA MATARRESE E' STATA CONTESTATA FINO AD INFANGARLA COL CALCIO SCOMMESSE (partite vendute addirittura dagli UCN)ed ora tutto il mondo tace limitando le contestazioni a delle righe scritte anche in maniera approssimativa per far vedere che loro ci sono, no  non sono d'accordo la voce bisogna farla sentire ed anche con toni molto alti anche se adesso è troppo tardi evidentemente sono felici di andare a giocare il prossimo campionato di serie D con squadre del calibro di Altamura, Bitonto, Taranto, ecc ecc, Non vorrei che dietro a tutto ciò ci fosse un piano architettato ad arte, un disegno organizzato prima con la scusa di questa guerra intestina creata un po' come si fa`con un teatrino da strada dove da padrona la fanno i burattini e le voci che raccontano una storia quella di un fallimento mestamente annunciato.

Corcelli Cristiano

Scrivi anche tu le tue impressioni sul Bari all' indirizzo e-mail laletteradeltifoso@tuttobari.com.


Altre notizie
Lunedì 10 Dicembre
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy