SEZIONI NOTIZIE

Braglia: "La C non finisce mai: ho perso campionato con 10 punti di vantaggio. Il Bari? Sarebbero tutti titolari in alta B"

di Redazione TuttoBari
Vedi letture
Foto

A La Gazzetta del Mezzogiorno le parole di Braglia, esperto tecnico: "Il campionato di serie C non è mai finito: io ne ho perso uno con dieci punti di vantaggio, quindi si lotta fino alla fine. Dando uno sguardo ai tre gironi, può sembrare che i giochi siano fatti perché le compagini hanno un bel vantaggio sulle inseguitrici. In realtà, nulla è deciso. All’Alessandria ho perso un torneo malgrado un margine di dieci punti sulla seconda a 7-8 giornate dal termine della stagione. A Lecce è successo qualcosa di analogo, anche se il vantaggio non era così ampio. Nel gruppo C la Reggina sta volando, ma nulla è deciso".

Braglia analizza la rosa biancorossa: "Parliamo di una corazzata: Antenucci farebbe la sua parte pure in A e stento a trovare nei galletti elementi che non sarebbero titolari in alta cadetteria. Ma in C tali qualità possono non bastare: serve che tutto funzioni alla perfezione perché vince solo una compagine. I pugliesi, venendo dalla D, hanno pagato i tanti cambiamenti ed il bisogno di adattarsi ad un torneo molto competitivo".

Circa l'eventualità dei play-off, Braglia indica la ricetta: "Innanzitutto il miglior piazzamento possibile, ovvero il secondo posto, è un bonus a cui non rinuncerei. In secondo luogo, va curata la condizione psico-fisica. Ai playoff vince chi ne ha di più sul piano atletico: in tal senso, conforta la continuità trovata con Vivarini. Ma bisogna arrivarci pure con convinzione ed entusiasmo. La piazza può essere un fattore: i baresi sono abituati a ben altri palcoscenici, ma per riprenderli dovranno esprimere tutto il loro calore per spingere la squadra ad un’impresa. La garanzia sul Bari è data da una proprietà che senza dubbio vuole vincere e ci può riuscire subito se tutte le componenti gireranno al meglio".

Altre notizie
Martedì 18 Febbraio 2020
21:00 Serie C Gli altri gironi: cade il Monza ma distacco invariato. Nel girone B la Reggio Audace accorcia ancora sul Vicenza 20:00 In Primo Piano Coppie gol, nessuno meglio di Antenucci e Simeri in tutta la Serie C 19:30 News Laribi, rotto il digiuno su punizione. Due anni dall'ultimo gol, è il primo con i DeLa. Galano e Brienza… 19:15 News L'allenamento: Hamlili, lavoro con la squadra. Differenziato per D'Ursi e Di Cesare 19:00 News L'alba di un nuovo campionato per Scavone: l'orgoglio dopo la rottura del digiuno
PUBBLICITÀ
18:00 News Giudice Sportivo, Germinale (Cavese) salta il Bari. Schiavone entra in diffida 17:30 In Primo Piano Neglia a TuttoBari: "Addio difficile, io legato a squadra e città. Vivarini? Non lascia nulla al caso. Il futuro..." 17:00 In Primo Piano Nuovi, il bilancio: Maita e Ciofani ok, Laribi può esplodere. Costantino e Pinto... 16:15 Serie C Reggina, Rubin: "Le prossime tre partite saranno fondamentali" 15:40 In Primo Piano Matarrese: "Il Bari? Servono baresi e non solo napoletani. Io non dormivo la notte. La B? E' dura..." 15:00 Gli ex Fracchiolla: "Il Bari adesso ha giocatori determinanti. Cavese? Punto sull'esperienza" 14:20 In Primo Piano Ciofani: "Cambiamo passo in trasferta. Ruolo? Sono un razionale, mi adatto a tutto. Si parlava già di play-off, ora..." 14:00 News La Turris un anno dopo: unica squadra imbattuta dalla A alla D e primo posto 13:00 News Cavese-Bari: la designazione arbitrale 12:00 In Primo Piano Storie biancorosse, l'ex Baldassarre a TuttoBari: "Che emozione esordire al S. Nicola. La mia carriera distrutta da un incidente stradale" 11:00 Serie C Reggina, Corazza: "Siamo la capolista e dobbiamo ragionare da tale" 10:00 In Primo Piano CdS - Il volo del Bari non si ferma più. Ora un trittico terribile 09:00 News CdM - Vivarini, marcia quasi trionfale... 08:00 News GdS - Laribi, stoccata da campione. Quella punizione... 07:15 In Primo Piano Gillet: "Bari, grande calcio. Poi subentrò quella maledetta mentalità. Conte fu luce in mezzo al buio, Bonucci una bestia"