SEZIONI NOTIZIE

Bari, occhio (anche) alle inseguitrici: cosa può cambiare in classifica dopo Avellino

di Giovanni Gaudenzi
Vedi letture
Foto
© foto di Andrea Rosito

Tutti i tifosi baresi sperano di poter guardare la classifica, dopo la trasferta di Avellino, con l’ambizione di puntare al secondo posto. Realisticamente, solo una vittoria sugli irpini realizzerebbe questo scenario, riducendo ad un solo punto la distanza in graduatoria tra gli uomini di Carrera e quelli di Braglia.

In caso di risultato differente, invece, i biancorossi dovranno interessarsi all’esito della sfida tra Juve Stabia e Catanzaro, in programma domenica, salvo rinvii a causa del Covid che attanaglia i calabresi. Da questa gara, e dalla contemporanea partita del Catania, impegnato tra le mura amiche con il Potenza, si potrà comprendere quali siano realmente le possibilità di posizionamento del Bari in ottica playoff.

Se, infatti, i galletti dovessero essere, al termine di questa giornata, raggiunti o superati dai giallorossi di Calabro, molto del destino del club si deciderebbe la settimana seguente. In calendario, infatti, ci sarà lo scontro diretto Catanzaro-Catania, con i pugliesi impegnati, invece, al S. Nicola contro il Palermo, e l’Avellino atteso dall’insidioso viaggio a Vibo Valentia.

Alla finestra, proprio la Juve Stabia, attualmente a -7 da Di Cesare e compagni, che dovrà affrontare, da qui alla fine, solo scontri d’alta classifica. Dopo la truppa catanzarese, infatti, se la dovrà vedere, in sequenza, con Casertana, Foggia ed una Ternana potenzialmente sazia del gran campionato disputato.

Stessa situazione di classifica dei rossoazzurri catanesi, al momento, grazie ai due punti di penalizzazione patiti dai siciliani. Il cammino futuro del Bari, insomma, passa dall’Irpinia. Se, alla fine di questa settimana, ci si dovesse ritrovare quarti, magari con almeno un’altra compagine alle calcagna, sarebbe davvero difficile immaginare un finale di gloria.

Altre notizie
Domenica 11 aprile 2021
20:10 Serie C Girone C - La Ternana non si ferma, la Cavese ritrova i tre punti. Vincenti anche Monopoli, Catania e Bisceglie. Risultati e classifica 20:00 Copertina Ad Avellino lo specchio di una stagione. Vincere i playoff? Solo gli illusi così posson sperare… 19:00 In Primo Piano Pubblico al Partenio, i baresi insorgono: "Hanno sconfitto il Covid?" 18:00 News Pres. Potenza: "Girone C squilibrato, non si possono mettere insieme tutte le big" 17:00 Lettera del Tifoso "Abbiamo diritto a risposte precise"
16:00 In Primo Piano Il Bari e l'allergia agli scontri diretti. In tre anni con i DeLa mai un successo 15:00 News Allenamenti: Bari in campo lunedì per iniziare a preparare la gara contro il Palermo 14:00 News Da Avellino: "Partita a scacchi. Tante scaramucce, scontri accesi. Carriero ovunque" 13:00 In Primo Piano Modulo, cambi, centrocampo: tutto quello che non ha funzionato ad Avellino 12:00 News Fella: "Avevo avvisato lo speaker: all'80' preparati col mio nome" 11:00 News L'Avellino esulta. Silvestri: "Emozionato, dopo anni di delusioni" 10:00 In Primo Piano CdM - Il Bari si scioglie anche ad Avellino. Confuso, abulico 09:00 News GdS - Bari non pervenuto. Avellino, entusiasmo alle stelle 08:00 News Rep - La delusione più grande. Squadra non all'altezza delle aspettative dei tifosi 07:00 In Primo Piano I numeri: ad Avellino l’1-0 è ormai un habituè. Terzo ko nelle ultime 4 trasferte. Cianci a secco dal derby contro il Foggia 00:00 News TuttoBari è #social: tutti i modi per seguirci
Sabato 10 aprile 2021
23:00 News Avellino, Carriero: “Partita dura, si è giocato poco. Ha vinto chi aveva più fame” 22:00 In Primo Piano Il migliore in campo - Di Cesare lotta ma non basta per evitare il ko del Partenio 21:00 News Avellino, Braglia: “Hanno trovato un Avellino tosto e compatto. Secondo posto quasi blindato” 20:05 News Rolando: "Dispiaciuti per il risultato ma non dobbiamo abbatterci. L'Avellino ha avuto più cattiveria"