SEZIONI NOTIZIE

Pierluigi Frattali, il portiere che sa volare. A Bari per vincere ancora

di Raffaele Garinella
Vedi letture
Foto

I portieri sono eroi solitari, coloro che non possono sbagliare. Abbandonati al proprio destino sotto gli occhi di uno stadio intero. Parole di Mario Ansaldo, chiare, inequivocabili. Più che ruolo, una professione dove non basta saper comandare. Bisogna trasmettere fiducia e sicurezza ai compagni di reparto. La storia recente del Bari è ricca di portieri importanti. Da Franco Mancini, indimenticabile numero uno che il fato beffardo e crudele ha deciso di strappare troppo presto alla vita, a Jean Francois Gillet, protagonista dell’ultima promozione in serie A. 

Pierlugi Frattali è solo l’ultimo della lista, ma solo perché giunto a Bari nell’ultima sessione di mercato. Frosinone, Cosenza ed Avellino le esperienze più importanti, prima della definitiva consacrazione a Parma. Doppio salto dalla Lega Pro alla serie A, con tanto d’esordio contro la Roma. Quello con il Parma sembra un amore destinato a proseguire, di quelli indissolubili. Se solo nella meravigliosa città emiliana qualcuno avesse letto con maggiore attenzione le parole di Stendhal, avrebbe compreso che l’amore riesce a cogliere sfumature invisibili ad un occhio indifferente per trarne conseguenze infinite. 

La chiamata del Bari è difficile da ignorare. Determinati treni, di quelli che passano una sola volta nella vita, bisogna coglierli al volo. Frattali smette i panni di dodicesimo per indossare quelli di protagonista assoluto della porta biancorossa. La sua ambizione coincide con quella del Bari, così come la sua voglia di vincere si fonde in maniera armonica con quella di un’intera città. Frattali colpisce, sin dalle prime apparizioni con la maglia del Bari, per reattività nelle uscite, senso della posizione, e sicurezza tra i pali. Ma se c’è una cosa della quale è ingordo, è la grinta. Ne ha da vendere, ed è bravo ed empatico nel trasmetterla alla perfezione ai suoi compagni. Frattali possiede la garra charrua, quel senso di persuasione coinvolgente tanto caro agli indios precolombiani del Rio della Plata. 

Qualità ben note alla tifoseria biancorossa, che lo ha accolto ed acclamato sin dal primo giorno. E che lo spinge, coro dopo coro, sempre più in alto, parata dopo parata, per un’uscita, l’ennesima, efficace e spettacolare. Vola, Pierluigi, vola


Altre notizie
Martedì 15 Ottobre 2019
00:00 Gli ex Gautieri è il nuovo allenatore della Triestina
Lunedì 14 Ottobre 2019
23:00 Gli ex Ventura: "A Salerno come a Bari? No, come Torino..." 22:30 News Drago: "La Reggina può vincere tranquillamente il campionato" 22:00 In Primo Piano Hamlili è ancora in volo: il gol alla Ternana per riprendersi il Bari 21:30 Prossimo Avversario Da Avellino: "Mancano soldi per Capuano, confermato Ignoffo"
PUBBLICITÀ
21:00 News Costa su Instagram: "Grande partita" 20:30 News Antenucci: “Grande vittoria con i miei due amuleti” 20:00 Prossimo Avversario Avellino, Di Paolantonio: "Bari? Avremo bisogno..." 19:30 In Primo Piano Ag. Hamlili a TuttoBari: "Era il pupillo di Cornacchini ma anche con Vivarini va alla grande" 19:00 News Chi sale e chi scende - Costa assist-man, Sabbione è goleador. Sorpresa Hamlili 18:00 Serie C Potenza primo, il presidente: "Il mio zainetto è pieno di piombo" 17:00 In Primo Piano Hamlili salterà l'Avellino: riecco Awua. Modulo, nessun dubbio 16:15 In Primo Piano Di Cesare: "Stiamo facendo bene, ma dobbiamo ancora migliorare. Bari ti dà motivazioni enormi" 16:00 Serie C Marcatori: Corazza in vetta. L'ex Perez è secondo 15:30 News Bianco: "Si comincia a fare sul serio" 15:00 In Primo Piano Con Vivarini rendimento da primato. Porta inviolata da 315 minuti, tutti i numeri... 14:00 News Pochesci: "Il Bari ha dato una bella scossa alla classifica" 13:30 News Sabbione su Instagram: "Grande vittoria" 13:00 In Primo Piano Il ritorno di Frattali: "Giornata speciale, non potevo chiedere di meglio" 12:15 News A Reggio la gara con più spettatori. Bari-Ternana...